Comunicazione di aggiornamento ISTAT Canone Locazione

Crea il tuo Documento personalizzato

Valutazione di Google
4.9
Basato su 242 recensioni

Cosa è l'adeguamento ISTAT

L’adeguamento ISTAT, in relazione alle locazioni, è un aggiornamento del canone effettuato sulla base dell’andamento dell’economia italiana, tenendo conto dell’andamento dei prezzi per le famiglie italiane.

Lo scopo di questo aggiornamento è quello di allineare l’importo del canone di locazione al costo della vita e all’andamento dell’economia in un determinato periodo.

Quando si può applicare l'aggiornamento ISTAT

In caso di contratti ad uso abitativo, le parti hanno piena libertà di stabilire se inserire o meno la clausola relativa all’aggiornamento ISTAT e, qualora non vi sia specificato nel Contratto, il Locatore non potrà applicare alcun adeguamento al canone. L’aggiornamento ISTAT non può essere applicato in caso di adesione alla cedolare secca.

Come si comunica l'adeguamento ISTAT

Non è obbligatorio comunicare al Conduttore l’adeguamento del canone a mezzo Raccomandata. Ad ogni modo, è possibile farlo, anche via mail se si preferisce.

Contratti ad uso diverso dall'abitativo

In caso di contratti ad uso diverso dall’abitativo, le parti hanno piena libertà di stabilire se inserire o meno la clausola relativa all’aggiornamento ISTAT. Per i Contratti di durata non superiore a 6 anni, l’aggiornamento massimo previsto è del 75% rispetto alla variazione ISTAT.

Modello Comunicazione Adeguamento ISTAT

Non improvvisare con un template qualsiasi, affidati a DokiCasa

Il Documento è validato da uno Studio Legale

Il Documento è stato revisionato da uno Studio Legale, è sempre aggiornato e rispetta la normativa

La compilazione del Documento è guidata

La nostra tecnologia ti permette di personalizzare il Documento, eliminare gli errori e ti guida nelle scelte

Il Servizio è completo, pensiamo a tutto noi

DokiCasa non ti abbandona: ti supportiamo per gli Adempimenti Successivi alla compilazione

Domande Frequenti Raccomandata Adeguamento ISTAT

E' obbligatorio inviare la Raccomandata per l'adeguamento del canone?

La comunicazione di adeguamento Istat è obbligatoria solamente nel caso in cui, all’interno del Contratto, sia inserita la relativa clausola che lo prevede.

In che percentuale si applica l'incremento ISTAT?

L’aggiornamento ISTAT può avvenire anche in base al 100% della variazione dei prezzi al consumo mentre, in caso di Contratto a canone concordato, la variazione massima concordata è il 75%.

Se l'adeguamento è negativo, si applica una riduzione del canone?

No, se l’adeguamento è negativo si mantiene il canone stabilito all’interno del Contratto di Locazione.

Se aderisco alla cedolare posso aumentare il canone?

In caso di adesione al regime di cedolare secca il Locatore non potrà chiedere l’aggiornamento Istat. Per questi contratti, quindi, il canone rimarrà lo stesso per tutto per tutto il periodo della locazione, almeno fino a quanto non si decida di modificare il regime fiscale.

E' possibile aumentare il canone secondo ISTAT in caso di contratto con canone variabile?

Non è possibile applicare l’incremento ISTAT qualora il canone inserito nel Contratto subisca delle variazioni. Ad esempio se nel contratto è stabilito che il canone per il primo anno è di 10.000€ e per il secondo di 12.000€, il secondo anno non è possibile applicare ulteriore incremento ISTAT.

Affidati a Professionisti, non improvvisare!

Abbiamo creato il più grande network di Professionisti dell'Immobiliare (Consulente Immobiliare, Avvocato, Commercialista...) e siamo pronti a risolvere ogni tuo dubbio.
Valutazione di Google
4.9
Basato su 242 recensioni

500+

Pratiche mensili

10.000+

Utenti DokiCasa

ADEGUAMENTO ISTAT