Privacy GDPR per la tua Agenzia Immobiliare

Privacy GDPR per Agenzie Immobiliari

Servizio Completo Online: Moduli per il Cliente, Documenti ad uso interno, aggiornamento e formazione per l'Agenzia

Valutazione di Google
4.8
Basato su 94 recensioni

Obblighi normativi per gli Agenti Immobiliari

La privacy è un tema che ha assunto notevole importanza negli ultimi anni, grazie all’avvento delle nuove tecnologie. Il settore immobiliare è uno degli ambiti in cui vengono maggiormente trattati dati e informazioni personali con tutto quello che ne consegue. Il tema della Privacy, talvolta poco “sentito” dall’agente immobiliare, è di centrale importanza per una gestione trasparente ed efficace del business, infatti è fondamentale salvaguardare la privacy dei propri clienti per evitare di incorrere in sanzioni.

Regolamento sulla Privacy

Il Regolamento Europeo 679 del 2016 definito GDPR (General Data Protection Regulation) si occupa di tutelare la privacy e di regolarne i suoi principi. Successivamente alla regolamentazione europea, il 25 Maggio 2018, è entrata in vigore in Italia la normativa sulla Privacy e dal 2019 sono iniziati i controlli.

Quali sono gli adempimenti da fare

Gli obblighi normativi rigurdano differenti livelli, l’Agenzia deve infatti in primius stabilire il modello organizzativo della gestione privacy, ossia redigere documenti quali l’organigramma, i rapporti con i terzi, i tempi di conservazione e la formazione specifica. E’ necessario anche stabilire l’adeguamento formale, ossia le nomine, le informative, i consensi e la tenuta del Registro dei trattamenti. L’Agenzia deve inoltre strutturare la gestione del rischio, che consiste nelle differenti misure di sicurezza informatiche e logistiche da adottare nel luogo di lavoro. L’Agenzia deve infine prevedere aggiornamenti e controlli periodici da portare a termine e documentare per mostrare i metodi di sorveglianza di responsabili ed incaricati.

Gli strumenti che può utilizzare l'Agenzia

E’ importante che il Titolare dell’Agenzia abbatta i rischi e che, a richiesta, possa documentare di aver testato le misure adottate, la loro efficacia e la loro coerenza con lo stato dell’arte. Possiamo quindi riassumere 3 “blocchi” di strumenti relativi alla Privacy: la documentazione da far sottoscrivere al cliente, la documentazione ed i regolamenti ad uso interno dell’Agenzia e la formazione e l’aggiornamento in tema di Privacy.

DokiCasa: il Servizio n°1 per la Privacy

In collaborazione con Nimble Consulting

Il Servizio è rapido e completamente Online

Compili automaticamente i Documenti per essere a norma, in meno di 5 minuti

Risparmi tempo ed eviti ingenti sanzioni

La nostra tecnologia ti permette di personalizzare i Documenti

Puoi provare il Servizio gratuitamente

Richiedi un test gratuito per compilare i Moduli Privacy dei tuoi Clienti

Che cosa è un "dato personale"?

Un dato personale è un qualsiasi elemento diretto o indiretto, che permette di identificare una persona fisica. Attenzione: l’attuale normativa non parla soltanto di dati sensibili realtivi ad una persona fisica, bensì di tutti i dati personali, quindi relativi a persone fisiche che risiedono all’interno dell’Unione Europea.

Cosa si intende per "trattamento dei dati"

Il trattamento dei dati personali è una qualsiasi operazione effettuata sui dati personali, relativa ad una persona fisica. Ad esempio, quando si riceve un’email contenente dei dati personali, deve già iniziare il trattamento degli stessi, anche se l’agenzia immobiliare non raccoglie ed utiilizza quei dati.

Come capire se i dati personali vengono "trattati" correttamente

Il trattamento dei dati è lecito solo ed esclusivamente se si ha un motivo lecito per trattarlo. Ad esempio, il mandato di vendita o di affitto di un immobile ricevuto dal proprietario, giustifica già il trattamento dei dati di quella persona, nel caso in cui la firma di quest’ultima sia presente nel consenso al trattamento. Non è sufficiente consegnare al proprietario un informativa sul trattamento dei dati, ma deve essere esplicitato e dunque firmato il relativo consenso.

Quali sono le finalità del trattamento dei dati

Quando si raccolgono i dati di una persona fisica per una specifica finalità, ovviamente con espressa autorizzazione da parte dell’interessato, non è possibile utilizzare quegli stessi dati per uno scopo diverso. Ad esempio, se un cliente in passato ha firmato un incarico di vendita di un immobile ad un agente immobiliare, lo stesso mediatore non potrà ricontattarlo in futuro tramite un’azione di marketing per proporgli un investimento o un altro immobile da acquistare. Purtroppo, non è sufficiente essere in buona fede ed agire nell’interesse del cliente per non incorrere in sanzioni o contenziosi. E’ importante specificare che ad essere lecito (o meno) non è lo strumento di marketing che viene utilizzato, come un gestionale, un CRM o un software, ma lo sono le modalità di acquisizione, di gestione e conservazione dei dati e contatti in possesso dell’Agenzia.

Privacy GDPR con DokiCasa: semplice e sicuro

In collaborazione con Nimble Consulting

BASIC

100 PRATICHE

€89/anno

IVA esclusa

✅ Compilazione dei moduli

Privacy del Cliente

✅ Conservazione a norma

Conservazione dei Documenti

STANDARD

300 PRATICHE

€149/anno

IVA esclusa

✅ Compilazione dei moduli

Privacy del Cliente

✅ Conservazione a norma

Conservazione dei Documenti

PREMIUM

1500 PRATICHE

€219/anno

IVA esclusa

✅ Compilazione dei moduli

Privacy del Cliente

✅ Conservazione a norma

Conservazione dei Documenti

Servizi Aggiuntivi

Certificato di aggiornamento annuale: il corso di formazione, aggiornamento che ti permette di ottenere il Certificato ha un costo di 99€ + IVA

La compilazione della modulistica ad uso interno ha un costo una tantum di 169€ + IVA

Il trattamento dei dati all'interno dell'Agenzia

È importante definire tutte le figure coinvolte in questo processo, ossia il titolare del trattamento, il responsabile del trattamento, il responsabile del trattamento esterno e gli autorizzati.

Titolare del trattamento

Il titolare del trattamento è l’Agenzia Immobiliare nella persona fisica del titolare. Se l’attività viene svolta attraverso una società (di persone o di capitali), il titolare del trattamento sarà la società (e non il suo legale rappresentante).

Responsabile del trattamento

Il responsabile del trattamento è la persona fisica o giuridica, l’autorità pubblica, il servizio o l’organismo che tratta i dati personali per conto del titolare del trattamento.

Responsabile del trattamento esterno

Il responsabile del trattamento esterno è colui che lavora per conto del titolare, come ad esempio un procacciatore d’affari a partita Iva o un agente immobiliare diverso dal titolare.

Gli autorizzati

Gli autorizzati sono il personale dell’agenzia, che ha ricevuto formazione specifica in materia di trattamento dei dati da parte del titolare.

COMPILA I MODULI PRIVACY PER IL TUO CLIENTE

👉 Inizia una Pratica PRIVACY GDPR per il tuo Cliente 👈

Successivamente potrai firmare e caricare i Documenti all'interno di DokiCasa, per la conservazione a norma. Potrai sempre avere accesso a tutta la tua documentazione.

NON PERDERE TEMPO, CI VOGLIONO SOLO 5 MINUTI

oppure

OTTIENI IL CERTIFICATO DI AGGIORNAMENTO ANNUALE

Partecipa al corso di formazione, quando sei pronto puoi effettuare l'esame che ti permette di ottenere un Certificato da esibire in caso di controlli.

METTITI A NORMA: COMPILA I MODULI AD USO INTERNO

X
X
X
X
X

Chi ha provato i nostri Servizi Immobiliari

4.8
Basato su 94 recensioni
Carla F.
Carla F.
13:19 04 Sep 22
Bravissimi, molto professionali e competenti.
Maurizio V.
Maurizio V.
19:17 03 Aug 22
Ottimo servizio seguito passo passo .
Fulvio B.
Fulvio B.
12:21 03 Aug 22
Veloci e professionali. Li consiglio

Informazioni sulla Privacy GDPR

È possibile delegare un esterno ad occuparsi del trattamento dei dati, e dunque nominarlo responsabile del trattamento, ma la titolarità rimane in capo a chi ha acquisito il dato. A quel punto, occorre però per norma seguire la catena di comunicazioni tra il titolare, i responsabili e tutti i sub-responsabili: il titolare deve essere in grado di capire in qualunque momento dove si trova il dato del cliente e di cancellarlo dietro richiesta del cliente.

Il Titolare del trattamento dei dati deve far sottoscrivere al cliente l’autorizzazione al trattamento dei dati, deve gestirla nel modo corretto, deve aver definito un modello organizzativo pratico in azienda per stabilire chi si occupa di che cosa, deve aver stabilito a priori quelle che sono le misure minime di sicurezza all’interno dell’agenzia immobiliare, oltre che aver nominato il collaboratore responsabile del trattamento fornendogli le informazioni per iscritto.

Nel caso in cui un agente immobiliare si trovasse a trattare i dati di un cliente trasferiti da parte di un’agenzia collaborativa, quest’ultima dovrà sottoporgli un contratto di responsabilità limitatamente a quello specifico cliente, o generico in caso di collaborazione continua. A quel punto, il responsabile del trattamento agirà su quel cliente o tramite gli autorizzati internamente alla propria agenzia, o direttamente, o tramite i sub-responsabili del trattamento. L’importante è che il titolare del trattamento venga informato dal responsabile del percorso dei dati personali trasmessi.

Il GDPR impone di fornire l’informativa prima che il trattamento dei dati personali abbia inizio. Ciò significa che essa deve essere fornita al momento del primo contatto con il cliente, o potenziale tale. L’informativa va fornita sempre e può essere espressa anche in forma verbale, salvo poi la difficoltà nel dimostrare di avere correttamente assolto detto obbligo. Essa è cosa distinta dalla richiesta di consenso al trattamento dei dati, che va chiesto solo nelle ipotesi previste dalla legge.

Quando si riceve invece un trasferimento di dati personali da parte di un portale di annunci immobiliari l’autorizzazione al trattamento dei dati è in capo al portale stesso, che ha acquisito in origine i dati ed è dunque il titolare del trattamento degli stessi. In questo caso, l’agente immobiliare può agire senza presentare alcun tipo di informativa ai clienti, ma è ovvio che dovrà trattare i dati ricevuti esclusivamente per le finalità per cui i dati gli sono stati trasmessi. Quando e se il lead ricevuto si trasforma in contatto e dunque potrebbe diventare un potenziale cliente, sarebbe opportuno fargli firmare anche la propria informativa. Attenzione però al caso inverso, ovvero quello in cui volessimo trasferire i contatti in nostro possesso a terzi, come dei colleghi, a procacciatori d’affari e collaboratori, ad MLS: bisogna tenere presente che in questo caso, per il passaggio dei contatti, è necessario che questi abbiano dato il proprio consenso al trasferimento dei propri dati a soggetti terzi. Dunque, occhio sempre alla finalità del trattamento!