Registrazione Contratto di Comodato d'Uso Gratuito

Semplice, veloce, online!

Valutazione di Google
4.9
Basato su 242 recensioni

Come registrare un Contratto di Comodato

La registrazione di un Contratto di Comodato può essere effettuata telematicamente avvalendosi dei servizi dell’Agenzia delle Entrate, oppure tramite un Intermediario abilitato. In alternativa, la registrazione del contratto può essere effettuata presentando il modello di richiesta di registrazione atti privati presso qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate.

 

Per la registrazione del Contratto di Comodato, deve essere utilizzato il Modello 69 e non il Modello RLI.

Chi deve registrare il Contratto

La registrazione del Contratto di Comodato d’Uso può essere effettuata sia dal Comodante che dal Comodatario.

Quando si deve registrare un Comodato

Il Contratto di Comodato deve essere registrato se è stato redatto in forma scritta, entro 20 giorni dalla data dell’atto (altrimenti scatteranno sanzioni). Può anche essere registrato se il Contratto è stipulato in forma verbale, ma deve essere indicato o riportato in un altro atto che viene sottoposto a registrazione.

 

Quando viene concesso in comodato, semplicemente in forma verbale, un immobile per poter usufruire delle agevolazioni fiscali, sarà opportuno registrare questo contratto di comodato in modo da poter beneficiare di queste riduzioni d’imposta.

Costo Registrazione Contratto di Comodato

Per la registrazione del Contratto di Comodato è dovuta l’imposta di registro di 200 euro + imposta di bollo che parte da 16 euro.

Registra il tuo Contratto con DokiCasa

Rispondi a poche semplici domande, a tutto il resto pensiamo noi!

Verifichiamo i dati del Contratto

Controlliamo il Contratto prima di registrarlo, se necessario calcoliamo imposte e sanzioni.

Verrai avvisato per future scadenze

Ti inviamo una E-mail e/o SMS quando sono richiesti adempimenti, non perderai nessuna scadenza.

Ricevi i Documenti via mail, niente stress

Ti inviamo la Ricevuta di Registrazione ed il Modello RLI compilato, non dovrai più fare nulla.

Informazioni sulla Registrazione del Contratto di Comodato

Condizioni per usufruire dei benefici IMU

L’unità immobiliare non deve appartenere alle categorie A/1, A/8 e A/9, deve essere concessa in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado, il Comodato deve essere registrato ed il Comodante deve possedere un solo immobile in Italia e risidere e dimorare nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato.

Affidati a Professionisti, non improvvisare!

Abbiamo creato il più grande network di Professionisti dell'Immobiliare (Consulente Immobiliare, Avvocato, Commercialista...) e siamo pronti a risolvere ogni tuo dubbio.

Domande Frequenti Registrazione del Comodato d'Uso

Cosa succede se non si registra un Contratto di Comodato?

In caso di mancata registrazione, vi sono delle sanzioni: sanzione amministrativa dal 120% al 240% dell’imposta dovuta; Tuttavia, se la richiesta di registrazione è effettuata con ritardo non superiore a 30 giorni, della sanzione amministrativa dal 60% al 120% dell’imposta dovuta.

Come si dimostra il Contratto di Comodato?

Il comodato d’uso gratuito per casa potrà essere redatto in forma verbale oppure scritta. In entrambe i casi, per dimostrarne l’esistenza, e è richiesta la registrazione presso l’Agenzia delle Entrate entro una tempistica che non deve superare i 20 giorni.

Valutazione di Google
4.9
Basato su 242 recensioni

500+

Pratiche mensili

10.000+

Utenti DokiCasa

REGISTRAZIONE COMODATO